Ricetta degli Spaghetti con le vongole e pomodorini pachino

Gli spaghetti alle vongole e pomodorini è una variante intermedia tra gli spaghetti alle vongole bianchi e gli spaghetti alle vongole al pomodoro, con tutta la semplicità dei primi ed il gusto stuzzicante dei secondi. Se cercate un piatto che si adatti sia alla vostra cucina quotidiana che a quella delle grandi occasioni, questa ricetta può sicuramente fare al caso vostro.

Come cucinare gli spaghetti con le vongole e pomodorini pachino

Ingredienti per 4 persone:

  • 1 kg di vongole
  • 350 grammi di spaghetti
  • 10/ 15 pomodorini pachino
  • Prezzemolo, aglio, olio, sale, pepe q.b.

Preparazione:

Per prima cosa sciacquate bene le vongole e fatele aprire mettendole in una casseruola con un po’ di acqua e con un coperchio che lasci passare l’aria.

Quando si saranno aperte, scolatele avendo cura di non buttar via il liquido di cottura e risciacquatele abbondantemente sotto l’acqua corrente; quindi privatene la maggior parte  del guscio.

Mettetele in una padella nella quale avrete fatto soffriggere l’olio con l’aglio (che poi toglierete), aggiungete i pomodorini tagliati in quattro, sale, pepe e, man mano, l’acqua di cottura delle vongole, che avrete filtrato con un colino per eliminare tracce di sabbia.

Lasciate il condimento leggermente liquido, perché si amalgami al meglio con la pasta. Quando il pomodoro sarà appassito, spegnete il fuoco.

Intanto avrete fatto bollire l’acqua e lessato gli spaghetti.

Quando la pasta sarà al dente, scolatela, avendo cura di tenere da parte un po’ di acqua di cottura, che eventualmente aggiungerete al condimento se dovesse risultare troppo asciutto e buttateli nella capiente padella che contiene il sugo alle vongole.

Amalgamate bene, nel caso aggiungete un po’ dell’acqua di cottura della pasta tenuta da parte, e guarnite il piatto con tanto prezzemolo fresco tritato.

Servite caldissimi.

E’ questo un classico piatto che può tuttavia sembrare complicato per via delle vongole fresche e del procedimento da seguire per essere pronte da cuocere, ma che richiede in realtà solo un po’ di cura nel lavarle bene, prima e dopo la cottura  per eliminare i residui di sabbia.

Se non gradite il “colore” che dà al piatto il pomodoro, potete prepararle bianche, ma in questo caso è richiesta una maggiore quantità di olio per insaporire la pasta.

Ringraziamo la nostra amica Paola per la sua ricetta.

New banner 3 Image Banner 728 x 90